L’Addio Ad Un Mito

Addio Steve

La Fine Di Un Era

Apple_black_logo

E’ la notizia del giorno, forse UN giorno che resterà scolpito nella mente di molte persone, la morte di Steve Jobs mentore di Apple e ideatore di molti oggetti con la mela, scomparso a soli 56 anni, quando forse aveva ancora molto da dare a tutti noi.

E’ scomparso dal mondo uno dei personaggi che ha contribuito in maniera veramente importante a creare il mondo tecnologico / informatico che oggi ci circonda e non è un caso che il suo più caro rivale e amico era proprio Bill Gates di Microsoft.

Ma cosa ha fatto quest’uomo per noi ? Potrebbero pensare molti.

Non voglio analizzare la sua vita, non sono così presupponente da farlo.

Non voglio analizzare quello che ha fatto, ci sono persone più qualificate per farlo.

Voglio solo guardarmi e pensare “ho 41 anni ma cosa ha fatto quest’uomo per mè” ?

“Conosco” Steve da più di vent’anni, ho seguito le sue avventure, con una mela ancora multicolore, grazie ad un amico di mio Padre che lavorava anni fa per Apple.

Mi ha sempre appassionato la “forza” di una persona che andava contro corrente, ma con risultati fantastici.

Seguivo con interesse il mondo PC che stavano iniziando a svilupparsi, mentre i Mac avevano già potenzialità incredibili.

Ammiravo la grafica e la multimedialità che i suoi computer offrivano, mentre sui PC i monitor ostentavano caratteri color ambra, verdi o i più innovativi schede grafiche con 16 colori e iniziavano a comparire le prime schede audio Sound Blaster.

Sono passati velocemente gli anni e mentre io lavoro ormai da tempo in questo fantastico mondo, osservo ancora meravigliato i cambiamenti che ho vissuto e che vivo ancora oggi.

Sono quì seduto in soggiorno a scrivere sul mio Macbook Pro questo articolo mentre il mio storico iPod 80GB sta suonando “Imagine” di John Lennon.

Mi arriva un messaggio sul mio iPhone 4 mentre ogni tanto sento il “bling” dei messaggi che mi arrivano da Twitter e Facebook sul mio iPad 2.

Sono un fanatico del mondo Apple ?

Forse si, forse no, certo apprezzo la qualità in un prodotto che compro e soprattutto la sua funzionalità.

Mi piace credere che è grazie anche al maniacale lavoro di Steve che oggi io sono “emozionato” nel vedere e nel toccare un oggetto che in fondo non ha un’anima.

Mi piace credere che certe evoluzioni tecnologiche siano arrivate a noi anche grazie ai suoi prodotti.

Mi piace credere che in un posto migliore ci stia osservando curioso e affascinato come sempre è stato nella vita.

Come cita lo stesso comunicato ufficiale di Apple “Steve lascia un’azienda che solo lui avrebbe potuto costruire e il suo spirito resterà per sempre lo spirito di Apple”.

Ci mancherà vederti ogni anno su quel palco con i tuoi immancabili Jeans, NewBalace e maglioncino nero.

Ci mancherà sentire nella tua voce l’emozione di presentare al mondo un nuovo “giocattolino”.

Ci mancherai. Sicuramente.

Ciao Steve, ti auguro di cuore un buon viaggio.

 

Steve Jobs (24.02.1955 – 06.10.2011)